Nella mattinata di martedì 6 luglio 2021, CNA Fita di Forlì-Cesena ha incontrato Enzo Lattuca, sindaco di Cesena, esprimendo forte preoccupazione circa le conseguenze dell’ordinanza comunale che a partire dalla mezzanotte di giovedì 1° luglio, dispone, sulla Secante di Cesena nel tratto compreso fra l’uscita 6 e la numero 7 , il divieto di transito per mezzi trasporto merci superiori a 35 tonnellate.

Gli autotrasportatori hanno segnalato il rischio che la misura in oggetto, oltre ad aumentare i tempi di percorrenza sulla viabilità alternativa con conseguente aumento dell’inquinamento acustico e atmosferico, comporti anche un congestionamento del traffico cittadino .

Le parti hanno valutato attentamente le reciproche esigenze . Al termine del confronto si è stabilito  di considerare il periodo fino a novembre come interlocutorio . Al termine di tale periodo si verificheranno vantaggi e disagi della nuova circolazione proposta e verrà presa una decisione definitiva.

Gli imprenditori hanno anche invitato il sindaco a provare la viabilità alternativa  salendo come passeggero sopra un autoarticolato per verificare direttamente le criticità segnalate. Il primo cittadino si è dichiarato disponibile accettando l’invito.

Tag: