Moratorie Covid prorogate fino al 31 dicembre 2021 ma non in automatico. Occorre una comunicazione esplicita e scritta dell’impresa, anche via mail, alla banca entro il 15 giugno 2021.

Si precisa che solo le moratorie Covid già in essere (art.56 co 2 del Decreto Liquidità anno 2020) si possono prorogare e che tale proroga riguarda soltanto la quota capitale; pertanto dal 1° luglio 2021 l’impresa deve riprendere a rimborsare almeno la quota interessi sul finanziamento in moratoria.

Attenzione servirsene solo al bisogno! Tale proroga potrebbe peggiorare il merito creditizio aziendale e quindi con la banca bisogna valutare attentamente questa possibilità o altre alternative onde evitare che l’ulteriore esposizione possa essere segnalata in Centrale Rischi. La proroga riguarda anche finanziamenti non rateali.

Alcune banche stanno avvisando la clientela, altre no. In ogni caso dopo il 15 giugno, se non è stata richiesta la proroga, le banche assicurano di prendere in considerazione altre soluzioni per garantire liquidità alle imprese.

Per ulteriori informazioni compila il form

    Nome e Cognome *

    Ragione sociale*

    Email *

    Messaggio