Logo CNA Forlì Cesena

11-07-2019 | Primo piano

CNA sulla riapertura del viadotto Puleto: bene, ma non benissimo

CNA sulla riapertura del viadotto Puleto: bene, ma non benissimo

Una buona notizia per gli autotrasportatori. CNA Fita chiede un’accelerazione sui rimborsi alle imprese danneggiate e sull’apertura anche ai mezzi superiori alle 30 tonnellate

Sulla riapertura del viadotto Puleto interviene CNA Fita: “è sicuramente una buona notizia per gli autotrasportatori la riapertura ai mezzi pesanti del viadotto Puleto – afferma Daniele Battistini, presidente di CNA Fita Forlì-Cesena – da sei mesi come CNA Fita siamo in prima linea, insieme con le istituzioni, per tenere alta l’attenzione sul tema chiusura E45, una vera sciagura per le imprese del nostro territorio. Ma, come si dice: bene, ma non benissimo. Ci aspettiamo, infatti, che col procedere dei lavori di Anas, che sia consentito al più presto anche il transito ai mezzi superiori alle 30 tonnellate. Si consideri che, con la limitazione attuale, di fatto è precluso il transito ai mezzi con rimorchio e agli autotreni, che sono una parte considerevole del parco mezzi cesenate. Un altro tema che continueremo a presidiare è quello dei rimborsi alle imprese che, da sei mesi, subiscono danni significativi: è ora che il decreto, già approvato, diventi operativo. Come ci aspettiamo, infine, un’accelerazione per quanto riguarda la cantierabilità dei lavori alla strada statale Tiberina: abbiamo toccato con mano i disagi procurati dal non poter contare su una viabilità alternativa in caso di necessità”.