In questa videonotizia il nostro Claudio Carpentieri, responsabile del Dipartimento Politiche Fiscali CNA, ci aiuta  a fare luce sul versamento delle ritenute per appalto.

A partire dal prossimo mese di febbraio, gli appaltatori subappaltatori sono tenuti ad effettuare il versamento delle ritenute relative ai dipendenti utilizzati per ogni singolo appalto. Questo determina per loro la necessità di calcolare la ritenuta ora-lavoro per potergli consentire di ripartire le ritenute dovute. Questo per consentire ai committenti o agli appaltatori per i subappaltatori di verificare la correttezza del versamento delle ritenute eseguite dal proprio fornitore.

Per fortuna, anche grazie all’intervento della CNA questa norma si applica solamente per gli appalti di opere e servizi di importo annuo superiore a 200mila euro con prevalente utilizzo di manodopera e utilizzando beni strumentali del committente o ad esso riconducibili.

Ci sono anche altre limitazioni. Ad esempio, l’azienda deve essere in vita da meno di tre anni e altre disposizioni volte a individuare e isolare l‘ambito di applicazione di questa norma solamente ai contribuenti scorretti o che sono in violazione. Stiamo lavorando a stretto contatto con l’Agenzia delle Entrate affinché i chiarimenti siano emanati al più presto possibile però ci stiamo rendendo conto che comunque è una norma così complicata che merita solamente l’abrogazione”.