Il D. Lgs n. 13 del 12 febbraio 2024 ha introdotto nel nostro sistema tributario il Concordato Preventivo Biennale.

Si tratta di una proposta con la quale l’Agenzia delle Entrate formula preventivamente l’entità del reddito (ai fini delle imposte dirette) e del valore della produzione (ai fini IRAP) sui quali calcolare le imposte dovute dal singolo contribuente.

La proposta è indirizzata ai titolari di Partita IVA – imprese, società e professionisti – che applicano gli ISA e ai forfettari.

La proposta personalizzata dell’Agenzia delle Entrate viene sviluppata sulla base dell’incrocio di diversi dati: le banche dati a disposizione dell’Amministrazione Finanziaria, i dati reddituali e ISA del 2023 e del biennio precedente del contribuente, i livelli minimi di reddito del settore di appartenenza, le spese per la forza lavoro impiegata e le prospettive di crescita future del PIL.

Questo istituto, di adempimento spontaneo, consentirà quindi al contribuente di stimare in anticipo le Imposte sui Redditi (IRPEF e IRES) e l’IRAP dovute per il biennio 2024 e 2025 che verranno liquidate non in base al reddito effettivamente conseguito ma su quello concordato. In via sperimentale l’accordo può essere sottoscritto anche dai contribuenti forfetari per il solo anno 2024.

Il Concordato Preventivo Biennale rappresenta una possibilità e non vi è obbligo di adesione. Inoltre, una volta a scadenza, l’accordo potrà essere rinnovato.

Sono previsti requisiti per l’accesso all’istituto così come cause di cessazione o decadenza che comportano la fuoriuscita dall’accordo. L’adesione all’istituto andrà comunicata con il Modello Redditi o il Modello ISA.

È stata annunciata dall’Agenzia delle Entrate e dalla Guardia di Finanza l’intensificazione dell’attività di controllo nei confronti dei soggetti che non aderiscono al concordato preventivo biennale o che ne decadono.

Il servizio fiscale CNA, al fine di approfondire i contenuti della proposta, è a disposizione delle imprese e professionisti.

Iscriviti al webinar CNA del 23 luglio alle ore 17.30