La Regione Emilia Romagna ha pubblicato una nota riguardante l’attuazione delle modifiche apportate dal D.Lgs.102/2020 alla gestione delle emissioni in atmosfera, in particolare per quanto riguarda l’attuazione delle modifiche introdotte con l’art.271 co. 7-bis in merito alle sostanze pericolose.

In particolare:

  • al fine della corretta classificazione delle sostanze o delle miscele utilizzate, viene evidenziata la necessità di dover utilizzare schede di sicurezza aggiornate;
  • vengono ricordati i principali obblighi e scadenze:
    • per gli stabilimenti esistenti al 28/8/2020  e che utilizzano sostanze classificate, invio della prima relazione entro il 28/8/2021 e della domanda di autorizzazione per l’adeguamento alle prescrizioni entro il 1/1/2025 o in data antecedente individuata dall’autorità competente in base all’analisi della suddetta relazione. L’adeguamento potrà inoltre essere previsto in sede di rinnovo periodico dell’autorizzazione o in caso di modifiche sostanziali presentate prima del 1/1/2025: in questi casi, viene richiesto ai gestori di considerare già in queste occasioni a considerare le eventuali modifiche legate all’utilizzo delle sostanze in esame;
    • gli stabilimenti e le installazioni autorizzati dopo il 28/8/2020, come nuovi o in seguito a modifiche sostanziali, devono presentare ogni 5 anni dal rilascio dell’autorizzazione una relazione per valutare la fattibilità della sostituzione delle sostanze o miscele. Questo obbligo riguarda anche gli stabilimenti esistenti al 28/8/2020 dopo che avranno ottenuto l’autorizzazione conseguente alla richiesta d’adeguamento da presentarsi entro il 1/1/2025;
    • gli stabilimenti rientranti in autorizzazione di carattere generale, ai sensi dell’art.272 co.2 del D.Lgs.152/06, che utilizzano le sostanze ora vietate in base all’art.272 co.4, dovranno presentare una domanda di autorizzazione ordinaria, ai sensi dell’art.269 del D.Lgs.152/06 e, conseguentemente, un’AUA entro il 28/8/2023;
  • viste le loro caratteristiche, sono esclusi da queste disposizioni gli stabilimenti con emissioni scarsamente rilevanti ai sensi dell’art.272 co.1 del D.Lgs.152/06.

Per ulteriori approfondimenti rivolgersi agli uffici Ambiente e Sicurezza CNA del territorio.