Al via la seconda apertura del bando regionale che mira a favorire la promozione internazionale delle PMI e la diversificazione dei mercati anche in un periodo storico complicato come quello attuale.

L’apertura è fissata alle ore 12.00 del 1° giugno 2021 e fino alle ore 16.00 del 30 giugno 2021. Vista anche la precedente apertura del 2020 sarà importante presentare la domanda già nei primi minuti di apertura del bando per evitare l’esaurimento delle risorse.

Il bando supporta progetti di partecipazione a fiere all’estero o in Italia di natura fisica o virtuale e partecipazione a eventi promozionali o b2b fisici o virtuali realizzati da organizzatori internazionali, purché di livello internazionale.

  • Nel caso di fiere in presenza saranno ammessi i seguenti costi: affitto spazi, allestimento (incluse le spese di progettazione degli stand), gestione spazi, trasporto merci in esposizione e assicurazione delle stesse, ingaggio di hostess/interpreti
  • Nel caso di fiere virtuali saranno ammessi i seguenti costi: iscrizione alla fiera e ai relativi servizi, consulenze in campo digital, hosting, sviluppo piattaforme per la virtualizzazione, produzione di contenuti digitali, accordi onerosi con media partners, spese di spedizione dei campionari.

Grazie alla delibera della Regione del 29 marzo scorso, i progetti presentati in questa seconda call del bando avranno scadenza il 31 dicembre 2022 (rispetto al precedente 3 dicembre 2021). Le fiere o gli eventi potranno quindi essere svolti anche nel 2022.

Il bando prevede un contributo fondo perduto al 100% delle spese sostenute. Il contributo regionale non potrà comunque superare il valore di € 10.000. Valore minimo progettuale di € 5.000.

Scarica la scheda del bando