A favore di imprese / lavoratori autonomi / enti non commerciali un credito d’imposta pari al 60% (fino ad un massimo di € 60.000 per ciascun beneficiario) delle spese sostenute nel 2020 per:

  • la sanificazione degli ambienti lavorativi / strumenti utilizzati;
  • l’acquisto di dispositivi di protezione individuale (DPI) / altri dispositivi utilizzabili per garantire la salute di lavoratori / utenti.

In questo caso tra i soggetti beneficiari sono ricompresi anche:

  • soggetti forfetari (ex art. 1, comma 54 e ss, Legge n. 190/2014);
  • soggetti minimi (ex art. 27, commi 1 e 2, DL n. 98/2011);
  • imprenditori / imprese agricole, “sia che determinino per regime naturale il reddito su base catastale, sia quelle che producono reddito d’impresa”.

AMBITO OGGETTIVO

Il beneficio è riconosciuto per le spese, sostenute nel 2020, di sanificazione degli ambienti in cui è esercitata l’attività lavorativa / istituzionale e degli strumenti utilizzati nell’ambito di tali attività. Sul punto si specifica che:

  • per attività di sanificazione deve intendersi le attività finalizzate a eliminare / ridurre “a quantità non significative” la presenza del virus COVID-19 sulla base di apposita certificazione redatta da operatori professionisti sulla base dei Protocolli vigenti;
  • la sanificazione degli ambienti nei quali è esercitata l’attività lavorativa e istituzionale (ad esempio, sala d’attesa, sala riunioni, sala di rappresentanza) / strumenti utilizzati.

È previsto per l’acquisto di:

  • DPI (ad esempio, mascherine chirurgiche / Ffp2 / Ffp3 / guanti / visiere / occhiali protettivi / tute protettive / calzari) conformi ai requisiti di sicurezza previsti dalla normativa UE;
  • prodotti detergenti / disinfettanti;
  • dispositivi di sicurezza diversi dai precedenti e relative spese di installazione (ad esempio, termometri / termoscanner / tappeti / vaschette decontaminanti e igienizzanti) conformi ai requisiti di sicurezza previsti dalla normativa UE;
  • dispositivi (ad esempio, barriere / pannelli protettivi) per il mantenimento della distanza di sicurezza interpersonale e relative spese di installazione.

TERMINI DI PRENOTAZIONE ED UTILIZZO

Il credito d’imposta spettante è pari al 60% (fino ad un massimo di € 60.000 per ciascun beneficiario) delle predette spese sostenute nel 2020.

Questo credito d’imposta:

  • deve essere “prenotato” tramite apposito modello da spedire telematicamente dal 20 luglio 2020 al 7 settembre 2020;
  • è utilizzabile in compensazione nel 2021 esclusivamente tramite il mod. F24.

Per maggiori informazioni contattare gli uffici CNA – Servizio Creaimpresa o compilare il seguente form:

Nome e Cognome *

Email *

Messaggio