Sono circa 13milioni gli autoveicoli che hanno bisogno di effettuare lo smontaggio degli pneumatici invernali. Si tratta di oltre un terzo delle autovetture circolanti in Italia.

Se il Ministero dei Trasporti, con la circolare del 17 gennaio 2014, aveva stabilito un periodo compreso tra il 16 aprile ed il 15 maggio per eseguire il cosiddetto “cambio stagionale”, chiamando, quindi, i gommisti ad uno straordinario impegno, la recente proroga delle restrizioni Covid-19 al 17 maggio e le relative condizioni di spostamento delle persone, rendono di fatto impossibile completare le operazioni di cambio stagionale entro il 15 maggio.

Alla luce di ciò, CNA insieme alle altre associazioni rappresentanti dei produttori di pneumatici nuovi e ricostruiti, dei rivenditori specialisti di pneumatici e delle industrie dell’autonoleggio e servizi automobilistici, ritiene indispensabile che venga predisposta una proroga dei termini sino al 15 giugno 2020, così da poter assicurare la salvaguardia dei lavoratori presenti negli esercizi, un flusso organizzato e programmato dei clienti ed una circolazione di veicoli conformi al Codice della strada.

La richiesta di proroga in via del tutto eccezionale, che le Associazioni richiedono alla Ministra Paola De Micheli, necessita di una risposta tempestiva visto l’approssimarsi della data di scadenza.