Chi, a causa dell’emergenza in corso, non potrà completare l’aggiornamento della formazione professionale e/o abilitante entro le scadenze previste dagli attestati in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, potrà comunque continuare svolgere il suo specifico ruolo o funzione aziendale. Lo stabilisce il protocollo sicurezza del 14 marzo 2020, al punto 10.

Il protocollo cita a titolo di esempio che l’addetto all’emergenza, o primo soccorso, può continuare ad intervenire in caso di necessità; il carrellista può continuare ad operare come carrellista.

Ricordiamo che il DPCM del 10 aprile ha confermato la sospensione dei corsi professionali e delle attività formative svolte da enti pubblici e da soggetti privati, confermando peraltro la possibilità di attività formativa a distanza.

A tal fine è utile ricordare che gli accordi stato regioni consentono la seguente attività formativa di sicurezza in modalità e-learning:

  • formazione dei lavoratori a rischio basso (8 ore)
  • formazione del DDL che svolge le funzioni di Rspp (Moduli 1 e 2)
  • aggiornamento formazione DDL che svolge le funzioni di Rspp (6-10-14 ore in funzione della classe di rischio)
  • aggiornamento formazione Preposto (6 ore)
  • aggiornamento formazione dei lavoratori (6 ore)

Potrebbe essere interessante per i datori di lavoro, che attualmente vedono le loro attività sospese per effetto del lockdown nazionale causa emergenza Covid-19, procedere a effettuare la formazione e-learning, in particolar modo l’aggiornamento sicurezza accordo stato regioni dei lavoratori (6 ore), per non vedere impegnato altro tempo nella fase di riapertura lavorativa.

CNA Formazione Forlì-Cesena organizza attraverso la piattaforma e-learning le attività formative nell’ambito sicurezza.

Per avere informazioni sui corsi e-learning contattare via mail Katia Gangemi: katia.gangemi@cnaformazionefc.it