“Ma lo sa che quasi tutte le telefonate degli imprenditori nostri associati finiscono in lacrime?”. Si apre così l’intervista rilasciata da Sergio Silvestrini al quotidiano Il Mattino di Napoli pubblicata questa mattina con un rilevante richiamo in prima pagina. Un’intervista ricca di pathos nella quale il segretario generale della CNA descrive la situazione degli imprenditori italiani nell’epoca del Coronavirus, valuta le decisioni del governo, illustra le proposte della Confederazione. E mette in risalto alcuni eterni vizi italiani che non sono venuti meno nemmeno con l’emergenza, prima di tutto la mala-burocrazia. In queste ore drammatiche, però, Silvestrini lancia attraverso lo storico quotidiano partenopeo anche parole di speranze e un messaggio chiaro e forte: “Occorre superare una volta per tutte la logica del rigore e gettare le basi per far ripartire lo sviluppo”.

Clicca qui per leggere l’intervista.