Logo CNA Forlì Cesena
home | Unioni | Benessere e sanità | Sole e pelle: cosa sapere. Ce lo spiega un’esperta nostra associata

Sole e pelle: cosa sapere. Ce lo spiega un’esperta nostra associata

Tempo di abbronzatura: come al solito bombardati da informazioni di dubbia attendibilità. È utile fare il punto

Sappiamo che il sole fa bene! Tramite la pelle, il sole stimola la vitamina D, indispensabile alla formazione e sviluppo dell’apparato scheletrico; dona beneficio a soggetti affetti da psoriasi e acne. La tintarella è salutare ed evita la depressione.
Arriva la bella stagione e i mass media ci propinano i soliti falsi miti sull’abbronzatura. La realtà è però una soltanto: il sola fa male alla pelle!

I benefici della fotoesposizione sono purtroppo inferiori rispetto al rischio di sviluppare tumori e alla certezza di fare invecchiare precocemente la pelle.
Serve quindi una efficace fotoprotezione dai raggi solari. Semplificando, bisogna agire su due fronti: da un lato, proteggere la pelle dagli effetti dei raggi UVB, per evitare le cosiddette “scottature”. E, dall’altro, proteggerci dagli invisibili raggi UVA, i quali, penetrando e raggiugendo il derma possono danneggiare il DNA delle cellule cutanee con conseguenze a distanza quali precoce fotoinvecchiamento cutaneo e/o, ancor peggio, comparsa di tumori.

Per effettuare una fotoprotezione adeguata bisogna:

-    utilizzare creme solari certificate e/o raccomandate dal vostro dermatologo di fiducia, avendo cura di applicarle più volte al giorno;
-    non esporsi nelle ore più calde della giornata (dalle 11.00 alle 15.00);
-    ricordarsi che l’ombrellone o le nuvole non proteggono dalle radiazioni solari;
-    sfatare il mito che più ci si espone al sole più ci si abbronza: la produzione di melanina ha un limite legato alla produzione fisiologica di ogni persona.

Buona estate a tutti e… cautela!


Dott.ssa Maria Ileana Acqua
Laureata in Medicina e Chirurgia, specializzata in Dermatologia, medico perfezionato in Medicina Estetica. Vanta anche un diploma in Omeopatia e uno in Floriterapia di Bach. Esercita come specialista dermatologo presso vari distretti dell’AUSL Romagna. Esercita inoltre la libera professione a Forlì e Villa Verucchio.
Per informazioni: m.acqua1@virgilio.it

Scarica l'articolo completo.