Logo CNA Forlì Cesena

06-09-2017 | Opportunità

Professionisti: riapre il bando per investimenti in ICT e innovazione

Professionisti: riapre il bando per investimenti in ICT e innovazione

Aperta la seconda call del bando regionale per i Professionisti. CNA in prima fila col suo ufficio bandi

Il Bando prevede contributi a fondo perduto per interventi finalizzati all’innovazione, la digitalizzazione e l’informatizzazione delle attività professionali.

I Beneficiari sono Liberi Professionisti, titolari di partita Iva, con sede operativa o legale in Emilia-Romagna, iscritti a Ordini e Collegi e alle relative casse previdenziali, oppure non ordinistici ed iscritti alla gestione separata INPS.

Le principali spese ammissibili sono: acquisizione di attrezzature, infrastrutture informatiche, tecnologiche, digitali, anche per la realizzazione di piattaforme e siti web; acquisizione di brevetti, licenze software e di servizi applicativi; interventi accessori, anche di carattere edilizio (fino a € 5.000); consulenze specializzate (fino al 30% della somma delle altre spese).

I progetti dovranno avere una dimensione minima di investimento pari a € 15.000.

Il contributo potrà variare dal 40% al 45% delle spese ammissibili e non potrà superare l’importo massimo di € 25.000.

Le domande dovranno essere presentate dal 12 settembre 2017 (salvo esaurimento fondi fino al 10 ottobre) per gli interventi da realizzare nel 2018.

La procedura di selezione sarà di tipo valutativo a sportello; ovvero la valutazione dei progetti sarà effettuata secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande.

Scarica la scheda completa

Per informazioni, rivolgersi a Massimo Grandi 0543 770218  massimo.grandi@cnaformazionefc.it; Maurizio Garavini 0543 770346  maurizio.garavini@cnafc.it.

FONDO MICRO CREDITO

Si ricorda, inoltre, che dal mese di marzo è attivo il Fondo Micro-Credito, al quale i Liberi Professionisti ed le piccole imprese possono rivolgersi per ottenere finanziamenti a tasso zero, compresi tra i 5.000 e i 25.000 euro con durata massima 5 anni.

Le spese ammissibili riguardano: acquisizione di beni o servizi strumentali all’attività; corsi di formazione, anche di natura universitaria; bisogno di liquidità aziendale; prodotti e soluzioni di ICT.

Per maggiori informazioni, rivolgersi a Roberto Tesei 0543 025247 roberto.tesei@cnafc.it